Proposte argomenti tesi

NomeTesi
Prof.ssa Carla Bagnoli
  • Problemi di filosofia teoretica e teoria della conoscenza: libero arbitrio e responsabilità; la normatività; criteri di giustificazione razionale; i criteri di oggettività; sincerità e veridicità come virtù epistemiche, argomenti kantiani contro scetticismo; le emozioni come sorgenti epistemiche; conoscenza pratica vs. teoretica; la distinzione fatti/valori; il dibattito su realismo e anti-realismo; (Da G.E. Moore ai dibattiti più recenti).

  • Problemi di epistemologia morale: cognitivismo e non cognitivismo, le teorie intuizioniste, neo-kantiane e neo-aristoteliche; la percezione morale; emozioni e morale; la natura dei giudizi etici; la natura del valore. (Da G.E. Moore ai dibattiti più recenti).

  • Problemi di filosofia dell’azione: la natura delle ragioni per l’azione; internalismo e esternalismo; ragioni e motivi; le concezioni volontariste; la debolezza del volere; autonomia e responsabilità. (Da G.E.M. Anscombe ai dibattiti più recenti).

Prof. Claudio BaraldiSono preferibili prove finali che integrino una argomentazione teorica con una analisi empirica, in particolare attraverso ricerche sul campo ed analisi di materiali visivi e testi scritti (anche letterari). Ciò comporta che sia vivamente consigliato un utilizzo di crediti aggiuntivi rispetto a quelli previsti per la prova finale derivati da tirocinio e/o attività strutturate e/o crediti a scelta non impiegati in altri insegnamenti.
Argomenti:

1. Politiche ed interventi per l’inclusione sociale e i diritti di cittadinanza: metodi e pratiche.
2. Interventi educativi e di promozione della partecipazione sociale rivolti a bambini ed adolescenti.
3. Mediazione interculturale (nei diversi contesti sociali; educativi, sanitari, giuridici, ecc.).
4. Progettazione di interventi in contesti interculturali, internazionali (Nord e Sud del mondo) e nazionali (sistemi formativi, sanitari, ecc.).
5. Auto-rappresentazioni e rappresentazioni di specifiche categorie sociali (bambini, donne, immigrati, ecc.).
6. Comunicazione e rappresentazione dei conflitti e della violenza (guerre, terrorismo, prevaricazioni, abusi, ecc.).
7. Interventi per la pace e la gestione dei conflitti: movimenti, associazioni, centri culturali, politiche.
8. Narrazioni della persona, della società multiculturale, dei conflitti, del dialogo


Le prove finali possono essere coordinate insieme a collaboratori e colleghi delle discipline sociologiche e non sociologiche, che saranno segnalati dal docente.
Prof.ssa Giovanna BellatiCorsi di riferimento:
1. Letteratura francese (II e III anno del Corso di Laurea in “Lingue e Culture europee”)
2. Letteratura francese e Laboratorio Analisi testi (I e II anno del Corso di Laurea Magistrale in “Lingue per la Promozione di attività culturali")

Gli studenti interessati possono svolgere prove finali su argomenti inerenti agli insegnamenti indicati, tenendo conto di alcune avvertenze:
  • è preferibile orientarsi su autori, opere, temi che siano stati trattati nei programmi degli insegnamenti dei rispettivi anni di corso; per questo motivo non si indicano qui spunti particolari, ma si invitano gli studenti a far riferimento ai programmi del proprio anno
  • se uno studente desidera scegliere un argomento di prova finale che esula dai programmi dei corsi, è necessario che possieda conoscenze personali significative per trattare l’argomento al quale è interessato
  • è consigliabile orientarsi su argomenti che permettano di trattare concretamente dei testi letterari specifici
  • è possibile prendere in considerazione argomenti che permettano una riflessione comparativa con le letterature di altre aree linguistiche, sia relativamente alla propria lingua madre che alle altre lingue straniere oggetto di studio.
Si raccomanda di prendere contatto per tempo per la scelta dell’argomento da trattare, non solo per gli adempimenti di ordine burocratico, ma anche nella consapevolezza del periodo di tempo ragionevolmente necessario per lo svolgimento della prova finale.
Prof. Paolo Bertella Farnetti
  • Storia della Guerra fredda

  • Storia dell’integrazione europea

  • Colonialismo italiano

  • Movimento per i diritti civili negli Usa

  • Storia delle relazioni internazionali dal 1945

  • Storia dei movimenti alternativi occidentali

  • Decolonizzazione
  • Movimenti culturali e antisistemici

  • Storia d’Italia dal 1945

Prof.ssa Silvia Betti
  • Linguaggio giovanile e nuove tecnologie.
  • Didattica e nuove tecnologie. Insegnamento/apprendimento dello spagnolo come LS
  • Linguaggio gestuale: impiego nella didattica (aspetto contrastivo della comunicazione non verbale e della gestualità intesa nel senso ampio del termine).
  • Spanglish (lingua, cultura, identità): implicazioni sociolinguistiche e uso nei mezzi di comunicazione, letteratura, pubblicità.
Prof.ssa Marina Bondi
  • Linguaggi specialistici, corpus linguistics e analisi del discorso e dei generi: "case studies" nell'ambito del discorso accademico, giuridico o dei media (stampa e pubblicità), con particolare riferimento ad aspetti testuali e lessicali in relazione alla specifica cultura in esame.
  • Insegnamento/apprendimento dell'inglese come LS: esperienze e strumenti di osservazione
  • Studi traduttivi: analisi di traduzioni "specialistiche" in prospettiva cross- e inter-culturale,con particolare riferimento alle caratteristiche del genere (es. traduzione della pubblicità, della letteratura per l'infanzia, della manualistica ecc.)
Prof. Stefano BoniIl lavoro di tesi è frutto di un confronto tra studente e docente. Non esistono argomenti scartati a priori. Lo studente deve però proporre progetti sensati e metodologicamente coerenti. Quindi una volta selezionato l’argomento di tesi e la localizzazione della ricerca, verrà chiesto al laureando di preparare una breve presentazione scritta del progetto di ricerca. Il percorso di tesi prevede, innanzitutto un approfondimento delle varie tecniche di rilevamento disponibili e una riflessione metodologica e concettuale. Sono caldamente incoraggiate, soprattutto per la prova finale della specialistica, ricerche non esclusivamente bibliografiche. Gli strumenti di ricerca saranno calibrati in base alla problematica affrontata e alla località prescelta ma sono tendenzialmente molteplici ed eclettici (spoglio delle fonti disponibili, questionari, tecniche audiovisive, interviste, osservazione, avvicinamento esperienziale al circuito sociale che si intende esaminare).

Gli argomenti che più interessano il docente sono i seguenti:

  • Antropologia politica: rapporto tra cultura e politica; relazioni di dipendenza; conseguenze politiche dell’individualismo contemporaneo; circuiti di cultura resistente al modello gerarchico e neoliberista in Occidente e altrove.
  • Antropologia delle decisioni: analisi dei vari modi in cui un gruppo può arrivare ad una decisione. Modelli assembleari (con particolare riferimento alle forme di decisioni collettive e autonome in Chiapas, Brasile e Venezuela). Modelli autoritari (micro-imprenditorialità, gerarchici, ambienti lavorativi salariati, burocrazia statale). La democrazia rappresentativa degli stati occidentali, suoi limiti nel coinvolgimento dei cittadini e sperimentazioni di forme assembleari (nuovo municipio, Agenda 21, bilanci partecipativi).
  • Prassi e teorie della proprietà e dei diritti fondiari in particolare.
  • Dinamiche di irrigidimento identitario: studio del processo di distorsione nel senso comune delle identità (di genere, classe, ancestralità, etniche, nazionali, regionali, razziali, religiose, di ‘civiltà’). Denominazione, naturalizzazione ed essenzializazione delle afiliazioni identitarie.
  • Antropologia di ciò che non c’è più: ricostruzione di pratiche considerate devianti che sono scomparse dall’orizzonte culturale contemporaneo; analisi delle strutturazioni ideologiche e delle tecniche coercitive che portano alla standardizzazione del comportamento.

Aree di ricerca: Ghana, Venezuela, Italia.
Prof.ssa Giovanna Buonanno

Laurea triennale: scrittura femminile, narrativa e teatro dell'Ottocento, il romanzo gotico, letteratura e cultura della Gran Bretagna contemporanea.

Laurea magistrale: Black British literature and culture, transnational women's writing, re-writing and adaptations of literary classics, slave
narratives,the contemporary novel in English.

Prof.ssa Silvia Cacchiani
  • Costruzione di piccoli corpora di testi specialistici o divulgativi per l’analisi (anche in prospettiva contrastiva) di aspetti testuali, grammaticali e/o lessicali (inclusi il lessico valutativo e descrittivo)

  • Lessicografia (specialistica) monolingue: analisi e costruzione di lessici, glossari, schede terminologiche

  • Lessicologia: Concettualizzazione e uso di termini in generi specialistici; riconcettualizzazione e uso di termini (prestiti) attraverso lingue-culture diverse; (variazione nel)l’uso di termini nel linguaggio generale e in testi divulgativi

  • Lessicologia: Metafora cognitiva
Prof.ssa Emila Calaresu- Lingua parlata
- Confronti sistematici tra lingua scritta e lingua parlata.
- Riproduzione dei discorsi altrui (discorso riportato) in generi specifici (conversazione parlata, scritti giornalistici e politici, articoli scientifici, ecc.)
- Problemi di politica linguistica (globalizzazione linguistica, lingue minoritarie vs. lingue maggioritarie, ecc.)
Prof.ssa Daniela Capra
  • studi sulla traduzione
Prof.ssa Annalisa Coliva
  • Storia della filosofia analitica (in particolare, G. E. Moore e Wittgenstein).
    Temi a scelta dello studente di filosofia del linguaggio, della mente e di teoria della conoscenza
  • In particolare:
    Il problema del relativismo (concettuale, ontologico, epistemologico, etico, culturale).
  • Il rapporto tra linguaggio, mente e realtà in filosofia e nelle scienze cognitive.
  • La natura della conoscenza e il problema dello scetticismo.
  • La teoria degli atti linguistici: convenzioni, norme, regole, intenzioni.
  • Teorie della metafora linguistiche e concettuali
  • Il motto di spirito.
  • Il rapporto tra descrizione, spiegazione e interpretazione con particolare riferimento alle scienze umane.
Prof. Fabio degli Esposti
  • Storia dei sistemi totalitari.
  • I e II guerra mondiale.
  • Conflitti armati del secondo Novecento.
  • Storia economica e sociale del XIX e XX secolo.
  • Storia d'Italia e d'Europa fra XIX e XX secolo (fino al 1945).
Prof.ssa Giuliana Diani- Linguaggi specialistici e analisi del discorso e dei generi: “studio di casi” nell’ambito del discorso accademico e giuridico, con particolare riferimento ad aspetti testuali e lessicali in relazione alla specifica cultura in esame.
- Il potenziale della linguistica dei corpora nella descrizione delle varietà della lingua e degli aspetti metadiscorsivi e valutativi del discorso
Prof.ssa Laura Gavioli1. Analisi della lingua orale e studi sul parlato, in ambiti settoriali e non.
2. Traduzione orale: problemi e analisi delle tecniche della traduzione orale; problemi di formazione dei traduttori orali; traduzione dialogica e mediazione.
3. Problemi legati alla descrizione, didattica e apprendimento di lessico e fraseologia in ambiti settoriali
4. Uso e analisi di corpora di testi elettronici per la traduzione
5. Uso e analisi di corpora di testi elettronici per l'apprendimento della lingua straniera
Prof. Cesare Giacobazzi- Letteratura dei paesi di lingua tedesca
- Storia, cultura e civiltà dei paesi di lingua tedesca
- Interculturalità
- Traduzione (teoria e prassi)
- Teorie e metodologie dell'interpretazione
- Analisi dei generi discorsivi
- Letteratura e glottodidattica
Prof. Demetrio Giordani
  • Lo Sciismo nella storia
  • Questione femminile e Islam tradizionale
  • Rituali e ideali delle confraternite sufi nel mondo contemporaneo.
  • Il dialogo tra le fedi
  • L'Egitto contemporaneo e i Fratelli Musulmani.
  • L'Islam in Italia.
  • La riforma del pensiero religioso in età contemporanea
  • La Sicilia musulmana
  • Islam in India
  • Episodi della lotta contro il colonialismo (Algeria, Libia, India)
  • Teologia, filosofia e diritto nella società islamica tradizionale.
Prof. Vittorio IerveseLe tesi accolte con maggiore interesse sono quelle che riescono a combinare la riflessione teorica con una verifica empirica di casi concreti. Questa propensione applicativa dei lavori di tesi, richiede allo studente un impiego di tempo e risorse che difficilmente può essere garantito dall'utilizzo dei soli 6 crediti previsti per le lauree. Si consiglia, perciò, agli studenti interessati di concepire un piano di lavoro che permetta loro di utilizzare per la tesi anche i crediti previsti per i tirocini, per le attività strutturate e per i crediti a scelta non impiegati in altri insegnamenti.
Ad ogni modo, non si escludono preventivamente progetti di tesi che prevedano un'altra impostazione.

Gli argomenti di tesi devono essere coerenti con quelli presentati nelle lezioni di Sociologia dei Processi Culturali e di Teoria e Metodi della Progettazione Culturale. In generale, oltre allo studio delle rappresentazioni e dei significati sociali, si invita a considerare lo studio delle interazioni e delle relazioni che permettono la produzione e il consolidamento di questi significati. In particolare, si segnala un preciso interesse per l'analisi:

1. dei metodi e delle pratiche di promozione della partecipazione sociale e la comparazione con gli interventi di tipo educativo rivolti a bambini e adolescenti;
2. delle forme dei conflitti e della loro gestione in contesti interculturali;
3. delle best practices nell'ambito dell'inclusione sociale, della promozione della cittadinanza e della promozione culturale;
4. del ruolo delle diverse agenzie di socializzazione nei processi culturali (media; scuola; famiglia; gruppo dei pari; ecc.);
5. di specifici processi culturali anche al fine di formulare progetti di intervento;


Non c'è alcuna preclusione per il tipo di materiali utilizzabili per l'analisi né tantomeno per il metodo più adatto a questo scopo. Si segnala, però, una particolare preferenza per:
- i metodi cosiddetti "qualitativi";
- l'utilizzo comparativo di differenti tecniche;
- la verifica diretta delle forme di interazione;
- l'utilizzo di mezzi e materiali audio-visuali;
Prof.ssa Ivana Palandri
  • Analisi di una specifica organizzazione internazionale

  • La Convenzione europea sui diritti umani in generale oppure analisi di uno specifico diritto tutelato dalla Convenzione

  • La tutela dei diritti umani nel diritto internazionale

  • La Carta Africana dei diritti dell’uomo e dei popoli

  • Le operazioni di mantenimento della pace nell’ambito delle Nazioni Unite

  • Uso della forza e diritto internazionale

  • Gli interventi a fini umanitari

  • Il nuovo ordine economico internazionale

  • Il Fondo Monetario Internazionale

  • Il diritto all'informazione nell’ambito dell’Unione europea

  • Uguaglianza e non discriminazione in base alla razza e all'origine etnica

  • Accesso ai documenti delle istituzioni comunitarie

  • L’azione esterna dell’Unione europea

  • La Carta dei diritti fondamentali dopo il Trattato di Lisbona

  • Le competenze dell’Unione Europea

Prof.ssa Franca Poppi
  • Linguaggi specialistici, analisi (anche contrastiva) di piccoli corpora nell'ambito del discorso economico, accademico, giuridico o dei media.
  • L'uso delle nuove tecnologie nell'insegnamento/apprendimento dell'inglese.
  • Apprendimento autonomo e autonomia del discente.
  • L'inglese come lingua franca della comunicazione internazionale.
Prof.ssa Chiara Preite

Corsi di riferimento: Lingua Francese / Comunicazione Interculturale e Varietà della Lingua

Sono preferibili prove finali e tesi relative alle seguenti branche della linguistica francese, ma altre idee verranno prese in considerazione e valutate:

- analisi del testo e del discorso basate su piccoli corpora e relative a tipi e generi specialistici (discorso giuridico, politico, turistico, pubblicitario, ecc.) o divulgativi (anche dal punto di vista contrastivo).

- lessicografia monolingue: analisi di lessici specialistici (danza, musica, sport, scienze, tecnologie, diritto, ecc.), franglais e prestiti da altre lingue, neologismi, sinonimi e antonimi, argot, registri linguistici e assiologia (vulg., pop., spec., fam.), ecc.

- lessicografia monolingue specializzata / glossari web / banche dati terminologiche: analisi delle definizioni, della presenza e del trattamento di prestiti, sinonimi, antonimi, polisemia, omonimia, ecc.

- analisi di piccoli corpora mediatici (riviste, giornali, siti, ecc.) relativamente alla presenza di prestiti da altre lingue, argot, linguaggi giovanili, varietà linguistiche, ecc.


Prof.ssa Vallori Rasini
  • L'antropologia filosofica contemporanea
  • Il concetto di soggetto e la natura organica
  • Il valore della responsabilità
  • Sviluppo tecnologico e questioni etiche
  • Natura e artificialità nell'uomo
  • Uomo e cultura nella filosofia contemporanea
Prof.ssa Cecilia Robustelli
  • Storia della lingua italiana
  • Storia della grammatica italiana
  • Varietà dell’italiano contemporaneo
  • Minoranze linguistiche
  • Italiano e dialetti
  • Italiano lingua ufficiale della Ue
  • Politica linguistica della Ue
  • Linguaggio di genere
  • Italiano aziendale
  • Italiano giuridico
  • Italiano amministrativo
Prof. Gino Satta1. analisi di processi identitari, in particolar modo quelli connessi con la creazione di attrazioni turistiche e la costruzione del patrimonio culturale;
2. analisi culturale dei fenomeni connessi ai diritti di proprietà intellettuale e alla loro gestione;
3. argomenti connessi con il dono, la reciprocità, i circuiti economici alternativi, il microcredito, il commercio equo;
4. argomenti riguardanti il rapporto tra le scienze sociali, e in particolare l'antropologia, e le politiche dell'identità;
5. argomenti riguardanti il corpo, le sue modificazioni, la bioetica (es: chirurgia plastica ed estetica, tecniche riproduttive);
6. argomenti relativi ai diritti umani, al rapporto tra universalismo e relativismo, alla interculturalità;
7. argomenti riguardanti la figura e l'opera di Ernesto de Martino.
Prof. Giacomo ScarpelliSaranno preferibili tesi che indagheranno i legami tra le concezioni filosofiche e l’immaginazione scientifica, la creazione letteraria e l’ideologa politica.

  • Il pensiero di Nietzsche in rapporto alla letteratura russa (Dostoevskij).
  • Macchine del tempo: teorie filosofiche, creazioni letterarie e concezioni scientifiche.
  • L’immagine della scienza nella letteratura inglese (Dickens, Hardy, H.G. Wells, Fleeming Jenkyn tra Darwin e R.L. Stevenson etc.).
  • L’immagine della natura e la critica alla rapacità mercantile nella letteratura trascendentalista americana (Walt Whitman e Mark Twain).
  • Margaret Fuller, scrittrice e filosofa americana, ed eroina del Risorgimento italiano.
  • Il pensiero filosofico espresso dalla letteratura romanzesca e dall’ideologia politica russe (il nichilismo).
  • Le premesse scientifiche della filosofia di Bergson.
  • L’immagine “selvaggia” del mondo antico nelle concezioni di Frazer, autore del Ramo d’Oro (oppure dei cosiddetti Ritualisti di Cambridge).
  • Il pensiero freudiano tra filosofia, scienza e intuizione letteraria.
  • Piero Gobetti, tra filosofia della politica e impegno artistico.
  • Le pretese filosofiche dell’ideologia nazista.
  • Hannah Arendt tra filosofia e cultura letteraria.
Prof. Marcello Domenico Stalteri

TESI LICOM

Il docente è disposto a discutere con lo studente in merito allo sviluppo di una Tesi di Laurea Magistrale che soddisfi gli interessi culturali dello studente, compatibilmente con i temi trattati durante il corso o sviluppati durante lo stage.

Tra i possibili temi di confronto, la Corporate Social Responsibility. il management buy-out, il franchising, l'investor communication, ecc.

Uno speciale percorso potrà essere tracciato a favore di uno studente Erasmus che abbia visitato l'Ungheria. In tal caso, potrà essere definita una tesi di laurea intorno agli Zwack, famiglia di capitalisti produttori del celebre Unicum.

Altra possibilità, dedicata a coloro i quali siano interessanti al mercato musicale, è legata al crowd-funding presso i propri aficionados da parte di cantanti affermati, in grado di permetter loro di sostenere i costi di registrazione di un nuovo lavoro.

Pre-requisiti:

-aver superato con successo l’esame di Comparative Business Law, preferibilmente dopo aver frequentato assiduamente le lezioni;

-avere una predisposizione all'inter-disciplinarità, in grado di essere affinata attraverso il lavoro di compilazione della tesi;

-possedere la ferma convinzione di stare compiendo un processo di continuing education, che lo porterà anche in futuro ad approfondire temi legati al mercato in chiave giuridica, economica, ecc.

TESI LCE

Allo studente viene fornita la possibilità di svolgere una tesi in Law & Literature, auspicabilmente centrata intorno a Shakespeare ed al suo Mercante di Venezia.

Prerequisito la frequenza al corso di Sistemi Giuridici Comparati e l’ottenimento di una buona votazione all’esame di rito.

Tra i possibili temi oggetto di tesi:

-Law & literature;

-Shakespeare as lawyer:

-Shakespeare in Italy;

-Conducting theather activities in England and Italy in the past centuries;

-Le Corporazioni;

-Historic evolution of lex mercatoria;

-Legal globalization: past and current trends.

Per gli studenti veneti o stranieri, potrà eventualmente svilupparsi una tesi riguardante Venezia dal punto di vista storico-istituzionale, ovvero la biblioteca di Don Ferrante nei Promessi Sposi.

Altri possibili temi, per studenti di laurea magistrale -quindi più avanti negli studi- potranno riguardare lavori letterari riguardanti:

l’Ottocento inglese (Dickens);

il primo Novecento americano.

Allo studente verrà richiesto di contestualizzare in chiave giuridica e sociale (quindi comparatistica) il contenuto della trama.

Indispensabile un buon command della lingua inglese ed un moderato interesse allo studio inter-disciplinare e storico, per affrontare un bel viaggio storico nei due Paesi anglo-sassoni di riferimento.

Prof.ssa Laura Turchi

Sono possibili sia tesi relative al solo dibattito storiografico su un argomento a scelta sia tesi che comportino oltre alla discussione della bibliografia anche una ricerca d’archivio vera e propria.

Gli argomenti che interessano la docente sono i seguenti:

Storia degli antichi stati italiani nei secoli XVI-XVII, in particolare dello stato estense e della sua diplomazia fra secondo ‘500 e primo ‘600.

La discussione storiografica sulle corti italiane ed europee.

La storiografia inerente la storia del matrimonio e delle relazioni di genere.

E’ consigliato dedicare alla preparazione della tesi dei crediti aggiuntivi rispetto a quelli previsti per la prova finale, utilizzando ad esempio i crediti a scelta non utilizzati per altri insegnamenti.

Prof.ssa Marina VignolaArgomenti di strategie di internazionalizzazione:
1. Le Strategie di entrata sui mercati esteri e fattori di scelta, in particolare con riferimento all’entrata mediante Investimenti Diretti Esteri
2. Gestione della relazione tra casa madre e consociata estera: grado di autonomia della consociata e modelli di controllo
3. Gli Investimenti esteri in entrata: capacità del sistema produttivo locale di attrarre investimenti di provenienza internazionale e politiche nazionali di attrazione
4. Le influenze culturali sulla gestione della relazione tra casa madre e consociata estera, con particolare riferimento ai sistemi di comunicazione interna
5. Gli accordi di collaborazione con un partner straniero: effetti della fiducia e del controllo
6. Analisi dei mercati esteri: tecniche di indagine
7. La domanda di servizi di supporto all’internazionalizzazione delle imprese
Gli argomenti di tesi proposti prevedono un’analisi teorica ed una empirica ad integrazione e completamento della prima. L’analisi empirica può riguardare o indagini qualitative di casi aziendali o indagini quantitative mediante la tecnica del questionario strutturato chiuso indirizzato ad un campione di imprese
Prof. Fabio Viti
  • Etnologia dell'Africa Occidentale
    Sistemi sociali e politici
    Identità e etnicità
    Guerra e violenza
  • Rapporti di dipendenza personale
    Dipendenza familiare
    Asservimento
    Vecchie e nuove schiavitù
    Lavoro e dipendenza
    Il lavoro dei minori
    I bambini-soldato
  • Etnografia della vita quotidiana
  • Migrazioni in Europa
    Il lavoro migrante
    Migrazione e servizio domestico
    Prostituzione e migrazione
  • Ogni altro argomento antropologico adeguatamente motivato