Ti trovi qui: Home » Progetto di Eccellenza » LAMA

LAMA Laboratorio Materiali Audiovisivi

Il Laboratorio Materiali Audiovisivi (d’ora in poi: “LAMA”) nasce con l’obiettivo di fornire risorse e idee per la ricerca umanistica, in particolare per quelle discipline centrali per il Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali. LAMA si situa all’interno e in coerenza con gli obiettivi del Polo di Ricerca Interdisciplinare sulla Comunicazione Digitale e si pone in stretto dialogo con gli altri laboratori del Dipartimento. 

LAMA avrà un ruolo di analisi, raccolta, archiviazione e proposta dei metodi, degli strumenti e dei prodotti audiovisuali per la ricerca e la didattica. In particolare, gli obiettivi e le azioni di LAMA saranno orientati a:

  1. Creare occasioni di riflessione e confronto sui significati, i ruoli, le funzioni e gli utilizzi dei materiali audiovisivi nelle scienze umane (RIFLESSIONE E ANALISI).
  2. Proporre ed avviare percorsi di ricerca che utilizzino strumenti audiovisuali o che abbiano come oggetto prodotti audiovisivi (METODI e STRUMENTI).
  3. Fornire proposte di miglioramento e potenziamento della didattica mediante l’utilizzo di materiali audiovisivi (APPRENDIMENTO).
  4. Mettere a disposizione dei membri del dipartimento attrezzature, software, esempi concreti e suggerire pratiche innovative di utilizzo dei materiali audiovisuali per la diffusione e la comunicazione dei processi e dei risultati delle ricerche svolte dai membri del Dipartimento (PRODUZIONE).

 

LAMA si propone inoltre di incentivare i rapporti con soggetti operanti all’esterno del Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali che abbiano specifiche competenze ed interessi per la riflessione scientifica sull’audiovisivo e la produzione di materiali audiovisivi significativi per la ricerca umanistica.

 

LAMA si occupa delle problematiche scientifiche e teoriche che la terminologia accademica anglosassone più comunemente descrive come "visual studies". LAMA affronta l’audiovisivo nelle sue diverse forme e tenendo conto della lunga e articolata tradizione di ricerca su questi temi. In particolare, il cosiddetto visual turn (o iconic turn, o pictorial turn) conduce l’immagine e l’audiovisivo al centro della ricerca di diverse discipline affermando la necessità di occuparsi della fenomenologia della visualità per la letteratura, la filosofia, la linguistica, l’economia, la storia, l’antropologia, le scienze sociali, ecc.

LAMA si fonda sul presupposto che: a) sia di fondamentale importanza per la contemporaneità riformulare la questione sullo statuto e sui metodi dell’immagine e dell’audiovisivo; b) le forme eterogenee della visualità di oggi sono inevitabilmente interdipendenti; c) l'area dell’interferenza tra queste forme della visualità porta a nuove possibili interpretazioni e può stabilire connessioni tra fenomeni che sembrano formalmente incompatibili.

 

 


Ultima modifica: 4 aprile 2019