Salta al contenuto principale

Co-LOD#1 | Workshop: Open data e processi collaborativi. Evoluzioni fisiche e digitali tra identità e cittadinanza attiva

Data:
Testo avviso

Work shop aperto a tutti > selezione n. 20 partecipanti (ad esaurimento posti).
Maggiori informazioni e iscrizione tramite form nel sito del Collettivo Amigdala.
Il Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali è lieto di aderire all’iniziativa proposta dal Collettivo Amigdala, prevista nei giorni di sabato 29 e domenica 30 giugno 2024 - ore: 9-13 /14-18 (16 ore in totale).
La partecipazione al workshop consentirà di riconoscere allo studente/studentessa n° 2 CFU, a seguito della partecipazione all’intero workshop e della produzione di una relazione di circa 15.000 caratteri, anche a partire da una breve bibliografia sul tema, che dovrà essere valutata da un docente referente competente in materia.
I crediti verranno acquisiti come “crediti a scelta” o come “altre attività” nella forma di “attività strutturata” rilasciate dal prof. Matteo Al Kalak.

Il workshop propone un momento di esplorazione e di confronto per i desiderosi di immergersi nella ricerca e nella sperimentazione di nuove forme di interazione tra il patrimonio materiale e immateriale del territorio. Attraverso sessioni interattive, i partecipanti saranno invitati a esplorare come le moderne tecnologie digitali possano essere utilizzate per arricchire e preservare le narrazioni e le eredità culturali locali.
Per chi già conosce OvestLab, è un'opportunità per approfondire la connessione con il territorio e il lavoro di Amigdala, contribuendo attivamente alla creazione di nuove relazioni al fine di rinsaldare la conoscenza e l’identità locale.
Per gli studenti e nuovi arrivati, rappresenta un'introduzione ideale alla storia e alla cultura locale, mostrando come le innovazioni digitali possano servire come strumenti di conservazione e espressione artistica.
Obiettivi:
1. Ragionare collettivamente sulla realizzazione di una piattaforma digitale in grado di collegare realtà fisiche e digitali, promuovendo nuove narrazioni del territorio.
2. Promuovere una cittadinanza attiva mediante la partecipazione comunitaria utilizzando l'arte e il Civic Design come strumenti per l'empowerment locale.
3. Introdurre e integrare tecnologie digitali avanzate per nuove forme di interazione artistica e culturale, migliorando la coesione sociale attraverso pratiche performative.
4.Esplorare e valorizzare l'identità culturale di Ovestlab e del lavoro di Amigdala attraverso un archivio digitale, applicando i principi del Civic Design per creare spazi inclusivi e accessibili.
Formato e contenuti
Il primo giorno si concentrerà sull'uso di dati aperti e strumenti liberi per sviluppare una piattaforma digitale che funga da memoria collettiva. Attraverso discussioni e attività pratiche, i partecipanti lavoreranno per definire le specifiche di questa piattaforma, assicurandosi che sia inclusiva e rappresentativa delle diverse voci della comunità.
Il secondo giorno si esplorerà l'interazione tra realtà fisica e digitale, discutendo di come le tecnologie possano arricchire la scena culturale e facilitare una partecipazione più ampia. Si tratteranno temi come i metaversi e la realtà aumentata, esplorando le loro applicazioni nel contesto urbano e culturale.

Data ultimo aggiornamento:
18/06/2024