Caratteristiche del corso di laurea triennale in Scienze della cultura - DM 270

Com’č organizzato il corso di laurea?

Il percorso formativo consta di un'ampia base comune di ambiti disciplinari e di alcune discipline in opzione al terzo anno.

Le discipline in opzione consentono di ampliare e approfondire la formazione storica e filosofica di base, oltre che di aprirsi, in continuitą con gli ambiti disciplinari comuni, a problematiche e saperi antropologici, artistici, letterari, linguistici e inerenti alla mediazione interculturale.

Quali sono gli sbocchi occupazionali?

Sono possibili impieghi presso:

  • Centri di studi specializzati, in fondazioni e istituzioni culturali pubbliche e private;

  • Biblioteche, archivi, musei, sovrintendenze, ministeri;

  • Organizzazioni internazionali, governative e non governative;

  • Case editrici e redazioni di giornali e riviste;

  • Servizi di mediazione sociale e interculturale in contesti multietnici;

  • Servizi culturali della pubblica amministrazione;

  • Agenzie di turismo interculturale;

  • Servizi di mediazione culturale.

Quali sono gli obiettivi formativi del corso?

Il corso intende sviluppare negli studenti conoscenze e strumenti critici in grado di tradursi nella capacitą di confrontarsi con l'altro e il diverso, sia questo una cultura nel senso etnoantropologico, un patrimonio linguistico, una forma religiosa, un contesto storico, un'istituzione sociale, una mentalitą, una espressione artistica, un genere letterario, una formazione storico-culturale, un sistema concettuale, un modello comunicativo.

Per sviluppare questa capacitą, al termine del corso si prevede che i laureati abbiano acquisito:

  • solide conoscenze di storia del pensiero filosofico e scientifico e un'ampia informazione sul dibattito attuale in diversi ambiti della ricerca filosofica (teoretico, logico, epistemologico, linguistico, estetico, etico, religioso, politico);

  • solide conoscenze dei paradigmi, linguaggi e stili storiografici;

  • padronanza della terminologia e dei metodi riguardanti l'analisi dei problemi, le modalitą argomentative e l'approccio dei testi (anche in lingua originale), e degli strumenti bibliografici;

  • capacitą di utilizzare criticamente i principali strumenti della ricerca sociale e umanistica in genere;

  • capacitą di utilizzare, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano, nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali;

  • adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazioni.

Che cosa prevedono i corsi?

Attivitą finalizzate all’acquisizione delle conoscenze di base nelle discipline antropologiche, filosofiche, letterarie,linguistiche, sociologiche e storiche;
Insegnamenti in grado di introdurre alle metodologie della ricerca storica, teorica ed empirica e all’analisi critica dei problemi delle societą moderne e contemporanee.

La possibilitą di stabilire rapporti con ambiti disciplinari non soltanto umanistici (es. diritto, economia e scienze naturali), coerentemente con i propositi interdisciplinari del Corso di Laurea.

Corsi finalizzati all’acquisizione delle competenze informatiche e della comunicazione telematica negli ambiti specifici di competenza.

Corsi finalizzati all’acquisizione delle competenze necessarie per utilizzare efficacemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua moderna dell'Unione Europea, oltre all'italiano.

Un servizio di tutorato per sostenere lo studente nel suo percorso di formazione. Ad ogni docente indicato dal corso di laurea saranno assegnati non pił di dieci studenti, che il docente seguirą per tutto il corso degli studi.

Tirocini formativi o corsi presso enti, istituzioni e universitą, italiane o estere, ovvero corsi e altre esperienze formative e culturali capaci di favorire l'inserimento del laureato nel mondo del lavoro.

Quali sono i prerequisiti per iscriversi?

Č previsto un test di ingresso, scritto o orale, non selettivo, da svolgere prima dell'inizio dei corsi del secondo semestre e volto ad accertare:

  1. cultura generale;

  2. conoscenze di base in filosofia;

  3. conoscenze di base in storia.

Sulla base del test di ingresso il consiglio di corso di laurea potrebbe decidere la eventuale attribuzione di debiti formativi da colmare comunque entro il primo anno di corso, attraverso l'assegnazione di attivitą di studio personalizzate agli studenti che presentassero deficit relativamente ai punti 1 -3, seguite da verifica a cura di docenti delle pertinenti aree disciplinari indicati dal consiglio di corso di laurea.





Ultiima modifica:  settembre 2013